CCR - Consiglio Comunale dei Ragazzi

Scheda dell'Ufficio:

Immagine che rappresenta un orologio
Orari di ricevimento:
vedi pagina orario Uffici
Immagine che rappresenta un gruppo di persone
Numeri di Telefono

010-9138.301 Rag. Rosina Cerra (Responsabile di Area)

Immagine che rappresenta un fax
Numero di Fax:
010.9138.291
Immagine che rappresenta una busta - email
e-mail:


CCR ARENZANO a Strasburgo - comunicato stampa


È l'articolo 7 della Legge n. 285 del lontano 1997 a regolare l'attività dei consigli comunali dei ragazzi, strumento di promozione della cittadinanza attiva nelle giovani generazioni che ha portato, in questi 15 anni, alla nascita di circa 200 CCR in Italia. Una prima importante base normativa a supporto di queste nuove idee e questi intenti è stata fornita dalla Convenzione Internazionale dei Diritti dei Bambini, approvata dall’ONU il 20 Novembre 1989.
Il decennale del CCR
L’anno scolastico 2014-15 coincide con i primi dieci anni di istituzione ad Arenzano del CCR e con il 25° anniversario della “Dichiarazione dei diritti dell'Infanzia delle Nazioni Unite” approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, e a oggi ratificata da 194 Stati, per la promozione e la protezione dei diritti dei bambini. Nell'occasione, l'Assessorato alle Politiche Giovanili, in collaborazione con Pidida, ha elaborato il programma del progetto denominato “Diritti alla meta” che prevede un calendario di iniziative e incontri da attuarsi con gli alunni delle scuole nell'arco di tutto l'anno scolastico, i cui primi appuntamenti sono programmati nel mese di dicembre 2014: la “Mostra sui diritti”, presso la serra monumantale del Parco Negrotto Cambiaso, con la possibilità di svolgere laboratori su prenotazione, le letture, a cura di Dario Apicella, “Leggiamo i diritti", presso la biblioteca civica, e, presso il Muvita, la quarta edizione degli “Stati generali della partecipazione dei bambini e dei ragazzi in Liguria", a cura del coordinamento regionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (Pidida). Partecipare all’amministrazione della cosa pubblica, affermare i propri diritti e poter dire la propria, anche se si è ancora giovanissimi, queste le tematiche dell'incontro, che ha visto, a conclusione, la presentazione delle “Linee guida per la partecipazione dei bambini e dei ragazzi in Liguria”, un elenco di impegni assunti dalle istituzioni per favorire la partecipazione dei più piccoli. Il documento è stato elaborato partendo dalle indicazioni dei ragazzi, degli insegnanti e degli adulti che hanno partecipato alle attività di questi tre anni.
A gennaio gli incontri in biblioteca continuano con “Emergency e i diritti dei bambini”.
Le iniziative proseguono nel nuovo anno con il corso di formazione "La partecipazione (è)di tutti", presso il Nuovo Cinema Italia, sulla partecipazione dei più giovani nella gestione della cosa pubblica. Dopo i saluti del sindaco di Arenzano Maria Luisa Biorci, di Francesco Lalla, difensore civico della Regione Liguria, e del sindaco e vicesindaco dei ragazzi Eugenia Mensi e Giorgio Bozzano, Dario Arkel, docente universitario di pedagogia sociale e responsabile Ufficio Garante Liguria Infanzia e Adolescenza ha parlato del diritto del bambino al rispetto. Gli argomenti in rassegna – esposti da rappresentanti delle istituzioni, insegnanti, educatori e altri professionisti - vanno dal rapporto tra le rappresentanze istituzionali degli adulti e dei ragazzi alle buone pratiche a scuola, dalla strada e la città come luoghi protetti alle difficoltà burocratiche legate alla realizzazione delle idee, dalla percezione di essere cittadini a tutti gli strumenti, i metodi e le proposte volti a facilitare le azioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi. Per meglio sviluppare quest’ultima tematica, dopo la pausa pranzo i partecipanti si sono divisi in gruppi tematici.
Rassegna stampa:
Il Secolo XIX, Arenzano festeggia il Consiglio Comunale dei ragazzi
Cronache Ponentine, Il CCR di Arenzano compie 10 anni
Il Secolo XIX, Arenzano, martedi il corso di formazione "La partecipazione (è) di tutti"