Nuove norme sul ravvedimento operoso sui tributi locali

L'art. 1 comma 637 della legge 23 dicembre 2014 n. 190 (Legge di stabilità per il 2015) ha modificato la disciplina sul ravvedimento operoso riducendo le sanzioni.

In caso di omesso versamento IMU – TASI – TARI e altre imposte locali, le misure e i termini per sanare l'omissione possono essere così riassunti:

entro 15 giorni dalla scadenza si applica la sanzione dello 0,2% per ogni giorno di ritardato pagamento (ravvedimento sprint)

  • entro il 30° giorno si applica la sanzione ridotta ad 1/10 del 30%, ovvero il 3%
  • entro il 90° giorno si applica la sanzione ridotta ad 1/9   del 30%, ovvero il 3,33%
  • entro il 365° giorno si applica la sanzione ridotta ad 1/8 del 30%, ovvero il 3,75%

Alle sanzioni vanno aggiunti gli interessi pari allo 0,5% annuo